Sushi senza pesce crudo

Oggi scopriremo come fare in casa il sushi in una versione "all'italiana", senza pesce crudo, utilizzando riso, tonno sott'olio, salmone affumicato, verdure e tanto altro.

Non mangio pesce crudo perché ne ho un po' paura, così, per la preparazione del sushi, al suo posto uso salmone o spada o tonno affumicato, sgombro e tonno sottolio, gamberetti in salamoia o mazzancolle ai ferri e tante verdure e formaggi, tra cui la scamorza affumicata, e non può mai mancare l'avocado.


Sushi senza pesce crudo
La ricetta del sushi "all'italiana" senza pesce crudo è molto semplice (per 4 persone): 

- Pesare 400 gr di riso (Roma o originario, l'importante che sia a grano piccolo), metterlo in ammollo per 10 minuti e poi strofinarlo tra le mani e sciacquare fino a che l'acqua non resta trasparente, poi lo si mette in una pentola coperto d'acqua (circa 600 ml), far prendere il bollore a fuoco alto poi abbassarlo al minimo, mettere il coperchio e cuocere per circa 12 minuti senza mai alzare il coperchio. Spegnere il fornello e lasciare così altri 10 minuti (il riso nel frattempo assorbirà tutta l'acqua rimasta e non ci sono problemi non si attaccherà al fondo), metterlo in una terrina e far raffreddare.


- Nel frattempo sciogliere 10 cucchiai di aceto di mele con 5 cucchiai di zucchero e un pizzico di sale sul fornello, appena è tutto sciolto bene, versare sopra il riso e mescolare con un mestolo di legno, poi coprire con un panno umido per non farlo seccare e lasciar raffreddare.


- Per farcire il sushi fatevi guidare dalla vostra fantasia: io non uso pesce crudo perciò ho preso dei fogli di alga nori (1 pacco da 10 pezzi), ne ho ricoperto ognuno con uno strato sottile di riso su tutta la superficie, poi ho farcito con vari ingredienti come tonno, Philadelphia, crema di asparagi o di peperoni, ho usato pezzettini di granchio, delle verdure, dello sgombro, dell' avocado e chi più ne ha più ne metta, una volta farcito a piacere, il foglio d'alga va arrotolato, avvolto nella pellicola trasparente e messo in frigo per minimo due ore.


- Se volete decorare i pezzi di sushi anche all'esterno, una volta composto e arrotolato il sushi potete attaccare fettine fini fini di avocado o carote e zucchine fritte come ho fatto io (le appoggiate sopra dopo aver spalmato un po' di maionese o di Philadelphia e loro resteranno bene incollate), poi avvolgente i rotolini che avrete ottenuto nella pellicola trasparente e poneteli in frigo per almeno 2 ore.
Fantastici!

Ricetta offerta da Stella Verdissima.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...